Estate 2019

Vieni a provare la mobilità elettrica

Gratis, un test con le mountain bike a pedalata assistita che permettono di esplorare nuovi sentieri e provare emozioni d'alta quota. Vieni a trovarci dalle ore 11:00 alle 17:30. Un maestro di mountain bike ti farà conoscere i segreti della pedalata assistita e ti guiderà nel percorso di prova.

La partecipazione è riservata ai maggiorenni, il casco è fornito ed è richiesto un documento di identità per la registrazione obbligatoria.

Non è prevista la prenotazione.
 


Lascia la tua mail e scopri per primo

 le novità in serbo per te! 

— Torgnon —

13 luglio 2019

La prima tappa del CVA eBike Tour parte da Torgnon, graziosi borgo situato sulla destra orografica del torrente Marmore, a 1489 metri di altitudine, in concomitanza con il concorso ippico.

Il paese gode di una splendida vista sia sul Cervino, che sulla valle sottostante. Passeggiando per le numerose frazioni dell'antico borgo si potranno vedere i classici esempi della nota architettura alpina. 

La favorevole esposizione al sole, il clima mite e strutture ricettive di buon livello rendono questa località molto frequentata.

Nell'ambito di CVA TRADING ENERGIQUE - EVENTI PLUS, il 13 luglio si terrà anche la manifestazione PASSEGGIATE SPETTACOLARI - BENESSERE, GIOCO E TEATRO NELLA MAGIA DELLA NATURA.

L'iniziativa propone alcuni itinerari adatti a tutta la famiglia, abbinando dei nuovi "percorsi gioco", preparati per coinvolgere i bambini durante l'escursione, a delle "performance teatrali" a cui i partecipanti potranno assistere una volta arrivati alla meta.

Nel pomeriggio, è in programma la passeggiata da Mongnod a Verney e ritorno.

Il ritrovo con la guida naturalistica è alle ore 15.00 (iscrizione gratuita presso l'ufficio turistico tel. 0166.540433, entro il giorno precedente).

A Verney, alle ore 16.00 si potrà assistere a Storie della Valle - a cura di Nuovababette Teatro. Lo spettacolo è nato da una ricerca di Donatella Cinà nel patrimonio di storie, leggende e narrazioni valdostane, alcune delle quali riguardanti Torgnon.

Nel racconto di queste storie brevi, divertenti e comunicative, l'attrice sarà accompagnata dai musicisti Philippe Milleret e Rémy Boniface.

— Pont-Saint-Martin —

14 luglio 2019

Seconda tappa del Cva eBike Tour. Trecentoquarantacinque metri sul livello del mare.

Il paese ha nello spettacolare ponte di epoca romana il suo monumento più celebre. Testimonianza dell'antica strada consolare delle Gallie che qui transitava, alto 23 metri, largo 5, ad una sola campata in pietra, fino al 1831 era l'unico passaggio per i viaggiatori diretti in Valle. La leggenda vuole che il ponte sia opera del demonio, abilmente raggirato da San Martino. 

— Ollomont —

20 luglio 2019

Tappa numero tre del Tour. Si torna in quota.

La Valle di Ollomont è stata luogo di transito fin dall'epoca dei Salassi, che comunicavano con le genti del Vallese attraverso la Fenêtre Durand. Si dice che proprio dalla Fenêtre Durand transitò Calvino quando cercò rifugio in Svizzera dopo che i valdostani nel 1536 decisero di restare fedeli al cattolicesimo e cacciarono tutti i protestanti.
Attraverso il Colle avvenne anche l'espatrio clandestino di Luigi Einaudi, futuro presidente della Repubblica Italiana, quando era ricercato dalla polizia nazifascista. 

— La Thuile —

27 luglio 2019

La quinta tappa del CVA eBike Tour riprende da La Thuile, cittadina adagiata su un'ampia conca a 1441 metri di altitudine, in un'area contornata da fitte foreste, dominata dall'imponente presenza di alte montagne ed estesi ghiacciai.

Partendo da La Thuile, è possibile salire al vicino Colle del Piccolo San Bernardo e tentare le ascensioni al ghiacciaio del Rutor, oppure raggiungere la zona del lago d'Arpy.

— Sarre —

28 luglio 2019

Sesta tappa: Sarre. Centro valle. 

Situato a 631 metri di altitudine, alle porte del capoluogo regionale, Sarre coniuga in perfetto equilibrio natura, civiltà e storia. 

Questa località è frequentemente scelta dai turisti che intendono trascorrere una vacanza tranquilla, in una zona dalla quale si accede facilmente alle vallate del Parco Nazionale del Gran Paradiso. 

Da non perdere la visita del Castello Reale, il cui nucleo primitivo risale all'incirca al XII secolo.

— Verrès —

29 luglio 2019

Con la settima tappa del Tour, si torna in bassa valle. Verrès si trova a 391 metri di altitudine, alla confluenza del torrente Evançon con la Dora Baltea, in una zona ampia e pianeggiante. E' il comune meno esteso del nostro territorio ma sicuramente uno dei più importanti data la sua posizione di centralità.

Nota per il suo carnevale in maschera e per il maniero fatto costruire da Ibleto di Challant intorno al 1390, Verrès richiama ogni anno visitatori da ogni dove.

— Saint-Vincent —

31 luglio 2019


L'ottava tappa del CVA eBike Tour parte dalla "Riviera delle Alpi", la ridente cittadina di Saint-Vincent, una tra le località più conosciute della Valle d'Aosta anche grazie al Casino de la Vallée, una delle case da gioco più famose e grandi d'Europa.

— Courmayeur —

1 agosto 2019


Tappa numero nove. Ai piedi del Monte Bianco. 

Courmayeur sorge in una conca verdeggiante circondata da abeti e larici, montagne e ghiacciai.

Pur essendo una località turistica di importanza internazionale, Courmayeur conserva un'atmosfera alpina autentica.


— Brusson —

3 agosto 2019

In concomitanza con lo spettacolo pirotecnico "La Notte della Luna" parte, da Brusson, la decima tappa del CVA eBike Tour. 

Situata a 1338 metri di altitudine, Brusson è una località turistica caratterizzata da un clima particolarmente dolce, apprezzata da una clientela familiare; il paesaggio, ricco di sorgenti e di laghi, è meta di facili e piacevoli passeggiate. 

L'etimologia del nome Brusson sembra derivare da "Bruxeum", dal latino miniere d'oro, presenti in questo comune nei dintorni dei Laghi Frudière e già sfruttate dai salassi. 

— Morgex —

8 agosto 2019

Morgex è situata in un ampio spazio pianeggiante a 923 metri di altitudine, dal quale la coltivazione di vigneti si spinge fino ai 1200 metri di quota per ottenere il famoso vino D.O.C. "Blanc de Morgex et de La Salle", soprannominato "il vino più alto d'Europa". 

Nel centro dell'abitato la Torre de L'Archet, del X-XI secolo, a pianta quadrata, in epoche passate ospitava i principi di Savoia quando si recavano in Valle per le Udienze Generali ed è attualmente la prestigiosa sede della Fondazione Sapegno.

— Aosta —

dal 15 al 18 agosto 2019

Aosta (580 m), capoluogo regionale della Valle d'Aosta, si estende a ventaglio al centro della regione, in un'ampia pianura circondata da alte montagne, tra cui il Grand Combin e il Mont Vélan a nord, il Mont Emilius e la Becca di Nona a sud e la Testa del Rutor a ovest.

Aosta sorge alla confluenza delle strade che conducono in Francia e in Svizzera attraverso i trafori del Monte Biancoe del Gran San Bernardo e, solo in estate, anche attraverso gli storici passi alpini del Piccolo San Bernardo e del Gran San Bernardo.

Per la posizione geografica di Aosta e il comodo accesso alla rete autostradale e ferroviaria, qualunque hotel ad Aosta è un buon punto di partenza per visitare la Valle d'Aosta e per escursioni nelle regioni vicine, in Italia, Francia e Svizzera.

Aosta fu fondata dai Romani nel 25 a.C., nel punto in cui la Dora Baltea - il fiume che attraversa tutta la Valle d'Aosta - incontra il torrente Buthier, e la valle raggiunge la sua ampiezza massima.

Testimonianze di epoca romana sono l'inconfondibile Arco d'Augusto, la Porta Praetoria (una delle poche del mondo romano ancora perfettamente conservate), il Teatro romano, il Criptoportico forense, il perimetro quasi completo della cinta muraria, una villa extra muros.